FacebookTwitter

VINCENZO INCENZO

Vincenzo Incenzo nato a Roma da una famiglia di musicistI, dopo la laurea al Dams ha iniziato il suo percorso di autore ed ha scritto per Renato Zero, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Sergio Endrigo, Premiata Forneria Marconi, Michele Zarrillo, Franco Califano, Ornella Vanoni, Patty Pravo, Albano,Tosca e tanti altri, oltre a collaborare e scrivere canzoni con Armando Trovajoli.

Molte le sue presenze come autore al Festival di Sanremo: tra le canzoni "Cinque Giorni", eseguita nel mondo in più versioni, "Strade di Roma", "Che sarà di me", "L'elefante e la farfalla", "L'acrobata", "Gli Angeli", "Il passo silenzioso della neve", "Un altro amore no", "L'alfabeto degli amanti",  "Nel perdono".

Per il teatro ha scritto la versione italiana di Romeo e Giulietta ama e cambia il mondo; il libretto e le liriche di "Dracula Opera Rock" su musiche della PFM; "La Sciantosa", presentato al Festival dei due mondi nel 2013; la versione italiana delle canzoni di "Menopause the Musical" di Jean Linders con la regia di Manuela Metri; "Squali" di A.L. Recchi, e "Tango delle ore piccole" di Puig. 

Ha collaborato a "Lennon & John" di Lucariello/Speranza, e ha scritto le musiche di "Cassandra e il re", di G. Arghirò.

Ha pubblicato i libri "La partitura infernale, eventi sonori nelle bolge dantesche" (Ed. Fonopoli), "Il Sorriso d’avorio d’una ragazza d’ebano" (Ed. LietoColle), "Cinema mundi" (LietoColle), "La canzone in cui viviamo" (No Reply), "Valentina Giovagnini tra vita e sogno" (Zona), “#Romeo&Giulietta nel Duemilaniente” (No Reply).

Per la televisione ha scritto le canzoni della fiction "Non smettere di sognare” e "Capodanno di Canale 5 - 2013" (Mediaset); "Una storia mai raccontata così, Romeo & Giulietta ama e cambia il mondo" (RAI)

Per la sua attività di autore e scrittore ha ricevuto due volte il Premio Lunezia, il Premio SIAE Autori, il Premio Giffoni Film Festival, il Premio Nazionale Liolà, la Medaglia d'argento della Camera dei Deputati, il Premio Internazionale di Poesia Alfonso Gatto, il Diploma honoris Causa in lettere dall' I.S.L.A.S., il Premio Antonio de Curtis, il Premio Federico II al Festival di Calvi, il Premio Internazionale di poesia Città di Sassari e il Premio Poggio Bustone dedicato a Lucio Battisti.

È direttore artistico di Fonòpoli, per cui ha realizzato i format "Ulisse", "Io e l'altro", l'evento live itinerante "Fonopoli in scena" e ha fondato la rivista di arte e cultura "Icaro"; dirige la rivista dell'associazione "Infonopoli".

È direttore artistico e autore dei testi della mostra "ZERO" (2014), dedicata a Renato Zero.

È un grande onore avere nel Loggione di ACT Italy, il grande Vincenzo Incenzo. 

 

 

 

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, utilizziamo cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Maggiori Info