FacebookTwitter

LIANA ORFEI

La vita artistica di Liana Orfei è UNICA nel mondo dello spettacolo circense internazionale.

Scoperta da Federico Fellini nel lontano 1958, che le propone un provino per 8 1/2, Liana inizia una vertiginosa carriera che la vede protagonista e comprimaria in più di 50 film.

È protagonista e conduttrice di innumerevoli show televisivi sulla rete RAI, affiancata da personaggi famosi negli anni 60 - 75.

Poi la scopre il teatro con la T Maiuscola. Inizia una sequenza di lavori teatrali che spaziano dal classico (Terenzio, Plauto etc.)  per le regie di Luca Ronconi, Ghigo De Chiara, Lucio Ardenzie e tanti altri, al mondo musicale con Eduardo de Filippo, Domenico Modugno e Dapporto.

Riceve proposte musicali da grandi case discografiche come la Rifi Record e la Wea. Scrivono per lei autori come Bruno Canfora, Domenico Modugno, Gino Paoli, il Maestro Polito, Augusto Martelli, il Maestro Nello Ciangherotti.

È protagonista di fiction televisive con attori come Emma Grammatica, Amedeo Nazzari, Aroldo Tieri, Gigi Proietti, Bianca Toccafondi e Alberto Lupo.

Nel 1975 con il libro La Grande Casa Chiamata Circo arriva finalista al premio Bancarellino D'Oro.

Il 4 aprile 1993 viene insignita dal Presidente della Repubblica, Luigi Scalfaro, del titolo di Commendatore della Repubblica Italiana per meriti artistici. 

Tra i riconoscimenti di maggior prestigio si ricordano inoltre quattro Maschere d’Argento, una Maschera d’Oro e innumerevoli premi cinematografici, teatrali e circensi.

Nell'ambito circense Liana crea sin dal 1968, assieme ai fratelli Nando e Rinaldo, spettacoli che precedono Le Cirque du Soleil, immettendo nei suoi spettacoli numeri di artisti all'avanguardia e artisti di strada agli albori della loro storia. Il primo grande successo è del 1968, Il circo a tre piste, con costumi di Ruffini e Colabucci, regia e coreografia di Gino Landi.

Segue Il Circorama (1970), assoluta novità con proiezioni in tutto lo chapiteaux attinenti al numero che seguiva in CinemaScope su schermi giganti e surround, per effetti incredibili sul pubblico. 

Poi il più grande spettacolo mai realizzato sotto uno chapiteaux: Il Circo delle Mille e una Notte, da un’idea di Federico Fellini, costumi del pluripremio Oscar Danilo Donati, regia e coreografie di Gino Landi, musiche originali del Maestro Nello Ciangherotti
Una produzione che vedeva in pista 250 persone e che ne coinvolgeva, tra personale e tecnici, altre 300. Un "colossal" che ha fatto parlare tutto il mondo circense internazionale e che sono venuti a vedere produttori da Las Vegas, da Londra, da Parigi!

Oggi da più di 30 anni è l'ideatrice insieme a suo marito Paolo Prestipino del Golden Circus.

Questa la carriera di Liana Orfei. Artista poliedrica che lei stessa definisce "La mia straordinaria, meravigliosa storia”.

Con immenso piacere siamo lieti di avere nel Loggione di ACT Italy la stupenda Liana Orfei.

Ecco alcuni video che la riguardano:

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, utilizziamo cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Maggiori Info