FacebookTwitter

GABRIELLA BUONTEMPO

Nata a Napoli, frequenta dal 1984 al 1987 a New York presso la Tish School of the Arts della New York University e la Academy of Dramatic Arts i corsi di regia e di recitazione.
Dopo una breve esperienza televisiva e teatrale, lavora come assistente alla regia di Lina Wertmuller e partecipa alla realizzazione di “Il decimo clandestino” e “In una notte di chiaro di luna”. 
Dal 1990 affianca all’attività di collaborazione con gli Incontri Internazionali d’Arte - per cui organizza mostre ed iniziative culturali quali “Napoletana. Images of a city” (Museum of Modern Art, New York) “Naples et le Cinema” (Centre Georges Pompidou, Paris), “Artedomani. Punti di vista” (Galleria d’Arte Modera, Spoleto), “Premio Malaparte” - quella di produzione televisiva e cinematografica. 

Socio fondatore della Goodtime Srl ha prodotto film, documentari e serie televisive, tra cui “La bruttina stagionata” ,“Amore che vieni, amore che vai”, “Il grande Torino” e “La Narcotici”. 

Dal 1997 è membro della Giuria del David di Donatello.
Nel 2011 è subentrata a Graziella Lonardi Buontempo nel ruolo di segretario generale degli Incontri Internazionali d'Arte con l'intento di perpetuarne la memoria e raccoglierne l'eredità culturale e spirituale. 

Tra le principali iniziative promosse per conto dell’Associazione si ricordano la creazione della Casa della fotografia a Villa Pignatelli a Napoli, che ha ospitato, tra le altre, le mostre dedicate a Gabriele Basilico, Raffaela Mariniello e Antonio Biasiucci, e la riedizione del Premio Malaparte a Capri, assegnato nel 2012 a Emmanuel Carrère.

Una produttrice come Gabriella Buontempo non poteva che essere nel loggione di ACT Italy.

 

 

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, utilizziamo cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Maggiori Info